martedì 14 gennaio 2014

Balotelli commosso per l'esonero di Allegri

Le cronache riportano che al momento dei saluti di Allegri ai suoi ex-giocatori, Muntari sia scoppiato in lacrime e Balotelli vi sia arrivato vicino, commuovendosi molto per l'addio dell'ormai ex-tecnico rossonero.

Sono bastati quindi questi 12 mesi circa di rossonero con Allegri come allenatore per creare tra loro un buon rapporto, a discapito dei risultati piuttosto scadenti degli ultimi 5 mesi.

Eppure più volte si è letto di un Allegri che era al limite della sopportazione nei confronti di Balotelli e dei suoi alti e bassi, dei suoi comportamenti in campo, delle ammonizioni gratuite che si prendeva per simulazioni e soprattutto per proteste e falli inutili.

A quanto pare, dietro la cronaca c'è stato invece un rapporto solido e maturo tra 2 persone che si stimano e che han cercato di aiutare l'altro, uno con suggerimenti e impostazioni tattiche, l'altro con i gol.

Si volta pagina, in arrivo c'è Seedorf, uno che di gol ne ha fatti tanti e tanti di più ne ha fatti fare agli attaccanti con i quali ha giocato. Vediamo se lui riuscirà a far fare quel passo in più a Super Mario per farlo diventare realmente un Top Player, o se rimarranno vere le parole di Ancelotti nei confronti di Balotelli.